La proprietà intellettuale è una materia fortemente interconnessa ai cambiamenti e accompagna da sempre lo sviluppo tecnologico, garantendone la tutela con efficaci strumenti di protezione (depositi) e di tutela (enforcement).

 

Nessun dubbio quindi che debba affrontare le nuove prospettive poste dal metaverso, che costituisce il tema del momento con la blockchain, i sistemi di intelligenza artificiale (A.I.) e gli NFT, e che necessita di riflessione soprattutto alla luce della necessità di preservare gli investimenti compiuti da parte dei vari operatori in queste nuove frontiere tecnologiche.

 

Ma quali sono le implicazioni che ne derivano dal punto di vista dei vari diritti di esclusiva? Come muoversi in assenza – ad oggi – di una specifica normativa? Andiamo con ordine.

 

Che cos’è il metaverso

Il metaverso – almeno in linea teorica – è uno spazio virtuale, immersivo, all’interno del quale l’utente può muoversi, interagire e condividere. In questo momento è possibile avere un’esperienza di metaverso attraverso specifiche piattaforme online, dove l’utente può interagire attraverso il proprio avatar.

 

Inizialmente pensati e sviluppati per il settore del gaming, all’interno dei “metaversi” attualmente disponibili operano diverse realtà imprenditoriali, soprattutto della moda e della tecnologia.

 

Questi nuovi spazi non sono, ovviamente, delimitati da confini territoriali e, ad oggi, non esiste una disciplina giuridica dedicata che li regolamenti, lasciando così ingresso all’applicazione, in via interpretativa, degli istituti tipici del mondo reale, anche dal punto di vista dell’IP.

 

I diritti IP “tradizionali” nel metaverso

I marchi costituiscono certamente i diritti di esclusiva più interessati dal metaverso perché in questo mondo virtuale ci sono prodotti e servizi che, al pari della vita reale, sono presentati, pubblicizzati e venduti.

Ad esempio, nella moda, sono state pensate collezioni o sono stati realizzati prodotti esclusivi per il metaverso o ancora sono stati aperti nel metaverso dei flagship stores che corrispondono a quelli già presenti nella vita reale.

 

Il diritto d’autore è un altro diritto di esclusiva che necessariamente interagisce con il mondo virtuale, perché possono essere create opere nuove e originali anche al di fuori di uno spazio fisico o perché possono essere messe a disposizione degli utenti opere protette: pensiamo al caso delle opere d’arte digitali poi acquistate mediante NFT.

 

I brevetti costituiscono un altro asse portante della protezione, perché tutelano, come nel caso degli standard essential patents, gli aspetti tecnologici che permettono l’operatività del sistema. Medesime considerazioni sono applicabili per la tecnologia blockchain, per gli NFT o per i sistemi di machine learning e A.I. che offrono, ad esempio, la possibilità di identificare eventuali violazioni dei diritti di esclusiva nel metaverso.

 

Ma anche i design contribuiscono a definire la protezione di quanto realizzato per il – o nel – metaverso: è il caso delle configurazioni dei prodotti o degli spazi/luoghi 3D o ancora alle interfacce grafiche.

 

Le prospettive per i diritti IP e le questioni aperte

Nonostante il metaverso sia un mondo virtuale, le questioni “pratiche” aperte dal punto di vista dei diritti IP sono molte, soprattutto alla luce della ricordata assenza di una normativa specifica. Allo stesso tempo, pur in presenza di una serie di tematiche sulle quali si discute, si aprono nuove prospettive per i diritti IP, ad esempio per quanto riguarda l’allargamento della tutela o lo sfruttamento delle esclusive.

 

Protezione dei marchi nel metaverso

Nel caso dei marchi, dal punto di vista del titolare, ci si interroga se la protezione ottenuta attraverso una registrazione per i prodotti “fisici” valga automaticamente anche per i prodotti “virtuali” o se, al contrario, debba essere effettuata una nuova registrazione. E ancora, quale dovrebbe essere la classe merceologica che protegge i prodotti e i servizi nel metaverso, quella tradizionalmente legata ai prodotti e servizi nel settore della tecnologia? L’uso di un marchio nel metaverso può valere anche rispetto al mondo reale e viceversa? Come si concilia la mancanza di confini geografici definiti, caratteristica dei mondi virtuali, con la validità territorialmente limitata dei diritti di marchio?

 

Diritto d’autore: quale protezione nel metaverso?

Dal punto di vista del diritto d’autore, invece, la creazione di opere d’arte nel mondo virtuale dovrebbe essere disciplinata al pari di quanto avviene nel mondo reale? Chi sono gli autori nel caso di opere create da sistemi di A.I.?

 

Licenze, merchandising e metaverso

Nuove prospettive si aprono anche in relazione alle collaborazioni nel metaverso, quindi, sotto il profilo dello sfruttamento; è il caso delle licenze che dovranno essere concesse – oppure estese – in questo mondo virtuale così permettendo un’ulteriore valorizzazione dei diritti di esclusiva, o delle collaborazioni, ad esempio per il merchandising.

 

Metaverso e contraffazione

Una particolare attenzione dovrà essere parallelamente dedicata al tema della contraffazione, non solo dal punto di vista dell’individuazione e del tracciamento dei prodotti in violazione dei diritti IP ma anche del monitoraggio. I titolari dei diritti IP dovranno attivare nuovi mezzi per la sorveglianza? Certamente sarà opportuno acquisire competenze e strumenti tecnologici che permettano di affrontare le nuove sfide che il metaverso presenta.

 

Perché affidarsi al Team Luppi

Il mondo virtuale è una realtà con la quale confrontarsi, una nuova prospettiva di business che non può essere sottovalutata. La verifica della protezione o meno dei diritti IP nel metaverso, l’estensione delle proprie esclusive nel metaverso e il loro sfruttamento appaiono oggi come step necessari, una naturale evoluzione del business.

 

Ma decidere se e come operare nel metaverso è anche una scelta strategica e multidisciplinare, che presuppone di aver effettuato delle specifiche valutazioni, sulla base di competenze tecniche e legali volte ad assicurare che vi sia

 

Tutti profili che nel nostro Team multidisciplinare mettiamo a vostra disposizione, affiancandovi nelle nuove sfide tecnologiche.

 

Contattateci per approfondire se la vostra impresa è protetta anche nel metaverso e come implementare la protezione dei vostri diritti nel metaverso.