Fiere (di nuovo) in presenza: best practice e strumenti di tutela

Dopo le restrizioni dovute al Covid-19, le fiere espositive tornano finalmente in presenza, dando l’opportunità di presentare e pubblicizzare dal vivo le vostre innovazioni.

Tuttavia, far parte delle imprese espositrici richiede una preliminare preparazione in tema di protezione della proprietà intellettuale, se non si vuole rischiare di correre dei pericoli e vanificare gli sforzi e investimenti in R&D. Questo è vero anche nel caso di fiere virtuali o con modelli di partecipazione mista, fisica e virtuale contemporaneamente.

Vediamo di seguito come prepararsi nel modo più efficace possibile, senza mettere a rischio le vostre innovazioni.

A cosa fare attenzione quando presentate il vostro prodotto in fiera?

Prima di esporre il vostro prodotto in fiera è fondamentale identificare i titoli di privativa di interesse, così da valutare la protezione delle vostre innovazioni con uno o più titoli diversi (ne abbiamo parlato nell’articolo sul cumulo di tutele e nell’articolo sugli strumenti di protezione dei nuovi prodotti).

La vostra innovazione può essere tutelata con brevetto, marchio, design e copyright. 

Ricordate, inoltre, che anche lo stand espositivo potrebbe essere meritevole di tutela tramite uno o più degli strumenti sopra citati. 

Quali strumenti di tutela scegliere tra quelli disponibili? La corretta strategia tutela IP richiede, come abbiamo sottolineato più volte, una serie di valutazioni e una visione prospettica dell’innovazione.

Quando proteggere le vostre innovazioni?

Noi del team LUPPI consigliamo di proteggere le vostre innovazioni prima della presentazione del prodotto in fiera, poiché, una volta esposto, la protezione potrebbe essere preclusa sotto alcuni aspetti. 

Se la vostra innovazione è tutelabile tramite un brevetto, è estremamente importante depositare una domanda di brevetto prima della data della presentazione in fiera del prodotto per evitare la predivulgazione della soluzione. Una volta resa accessibile al pubblico, infatti, la vostra soluzione tecnica non è più nuova, non soddisfacendo quindi i requisiti per una valida brevettabilità.

Se la vostra innovazione è tutelabile con uno o più degli altri strumenti IP, è sempre consigliabile tutelare prima della fiera per evitare di dover rivendicare a posteriori i vostri diritti.

Nell’eventualità che non riusciate a proteggere in tempo la vostra soluzione tecnica, sarebbe prudente non mostrare la vostra innovazione.

Cosa potete fare se subite una violazione in fiera e siete titolari di un diritto IP? 

Se nel corso della fiera scoprite che altri espositori stanno presentando, senza il vostro consenso, un prodotto con caratteristiche simili a quelle da voi protette, è possibile acquisire la prova della violazione attraverso un procedimento di descrizione, con l’intervento degli ufficiali giudiziari all’interno dello stand durante lo svolgimento della fiera. 

Eseguire una descrizione in fiera è un’operazione di forte impatto, considerando la vasta platea che potrebbe assistervi; si tratta di uno strumento incisivo a difesa dei diritti IP e che comporta  conseguenze potenzialmente significative a danno dell’immagine dell’espositore, soprattutto se un vostro competitor.

Il nostro Team di Consulenti e Legali specializzati in IP, potrà assistervi:

  • nella fase pre-espositiva di lancio del vostro prodotto, provvedendo a tutelarlo sotto ogni aspetto possibile,
  • durante l’esposizione, fronteggiando eventuali condotte illecite da parte degli altri espositori. In particolare vi affiancheremo attivando i più efficaci strumenti giudiziali e/o stragiudiziali,  quali ad esempio il servizio a tutela della proprietà industriale eventualmente  offerto dalla fiera stessa.

Contattateci per approfondire le possibilità di protezione della vostra innovazione in vista delle prossime fiere.