Il Caffè della Gae, più di un momento di pausa

La possibilità di confrontarci tra di noi ogni giorno per scambiare pareri, suggerimenti e prospettive è fondamentale per fornire le migliori consulenze strategiche a ogni cliente.

 

Di norma questi scambi avvengono in momenti come le riunioni programmate, ma capitano anche durante alcune occasioni informali: una di queste è “il Caffè della Gae”, tradizione quotidiana avviata e mantenuta nella sede di Modena da Gaetana Montalto, Managing Partner di Luppi IP.

 

Il nostro momento di pausa mattutino nasce naturalmente dalla passione di Gaetana Montalto per il caffè, ma fatto secondo tradizione: una moka grande abbastanza per tutti, con tempi di preparazione più lunghi rispetto alla veloce macchina automatica. Proprio questo tempo più dilatato ha trasformato una semplice pausa in un momento di scambio quotidiano sempre molto produttivo.

 

Cosa succede durante il quarto d’ora del caffè? Chi partecipa sa che può essere una delle occasioni per condividere l’esperienza lavorativa del momento, per confrontarsi sugli aspetti tecnici e legali della strategia di proprietà intellettuale in costruzione.

 

È il bello dell’essere un team multidisciplinare: portare ogni singola competenza ed esperienza in un gruppo che lavora in modo coeso da sempre, raccontare com’è andata una riunione o una questione particolare, condividere un successo o un momento critico, cercare ulteriori spunti per migliorare ancora le nostre consulenze dà linfa vitale a tutta Luppi IP.

 

Il Caffè è un momento fuori dagli schemi in cui si fondono intuizioni e modelli perché emergono sempre nuove idee per potenziare la strategia e l’organizzazione del lavoro e quindi lo sviluppo di Luppi IP: contributi preziosi che si amalgamano e ci rendono la squadra unita che i nostri clienti conoscono e apprezzano.