Nel 2020 a livello internazionale (PCT) sono state depositate più di 275 mila domande di brevetto.

A fronte di questi numeri, attivare un servizio di sorveglianza brevettuale – uno strumento di controllo strategico utile per monitorare la concorrenza e prepararsi ad un attacco o ad una difesa – è opportuno tutte le volte in cui:

si opera su un mercato e si vuole difendere il proprio prodotto
si vuole entrare in un nuovo mercato ma non si conoscono i rischi di conflitto con eventuali titoli IP altrui
o, ancora, quando si desidera verificare il grado di sviluppo di una tecnologia in un settore di interesse, eventualmente, anche con specifico riferimento a determinati concorrenti.

 

La sorveglianza brevettuale

La sorveglianza brevettuale è un controllo periodico – su banche dati – dei depositi di domande di brevetto. Queste possono essere individuate in base a criteri di ricerca per argomento, per settore tecnologico, per competitor.

La sorveglianza permette di verificare i depositi effettuati dai concorrenti e consente di rilevare informazioni utili sullo stato vita dei brevetti, sull’estensione territoriale, sull’iter di esame e concessione di specifiche domande di brevetto di interesse o, ancora, di ricavare altri dati utili per definire strategie e piani di azione.

 

Strumento di esplorazione e controllo del mercato

Tramite la sorveglianza brevettuale, attraverso i dati relativi ai depositi di domande di brevetto, è possibile osservare in quale direzione si stanno muovendo i competitor in un determinato campo tecnico.

I dati raccolti, per esempio, consentono di definire o cambiare strategie di mercato, di valutare possibili nicchie di mercato inesplorate, oppure di investire su valide alternative delle soluzioni già protette da altri competitor.

Strumento di raccolta di informazioni in vista di un attacco o difesa

Un altro esempio di possibile utilizzo della sorveglianza prevede l’ispezione dei fascicoli brevettuali nei vari registri nazionali o regionali, allo scopo di monitorare l’evoluzione delle procedure d’esame di specifiche domande di brevetto.

In tal modo è possibile verificare come viene modificato l’ambito di protezione di una domanda di brevetto determinando così se un proprio prodotto prossimo all’immissione sul mercato possa interferire o meno con detto ambito.

In altre parole, grazie alla sorveglianza è possibile trarre informazioni sulla pericolosità di un brevetto in fase di concessione o già concesso e fare delle valutazioni sull’opportunità di intraprendere eventuali azioni (amministrative) di contrasto alla concessione del brevetto o azioni (giudiziali) di nullità o di non contraffazione nei confronti di un brevetto già concesso.

 

Il servizio di sorveglianza con il Team Luppi

Il servizio di sorveglianza brevettuale rappresenta dunque uno strumento utile ed efficace che, insieme alla ricerca di anteriorità, vi permetterà di definire con successo la vostra migliore strategia di mercato.

Grazie alla peculiare natura multidisciplinare del Team Luppi, il servizio di sorveglianza brevettuale acquisisce un vantaggio aggiuntivo rispetto a una comune attività di sorveglianza.

Le informazioni acquisite con il servizio di sorveglianza possono essere sfruttate direttamente per supportare il cliente sotto vari aspetti:

dal punto di vista tecnico brevettuale, grazie all’utilizzo esperto di piattaforme professionali di ricerca e a mandatari specializzati in vari settori tecnici
nell’ambito amministrativo (per esempio per procedure di opposizione o osservazioni di terzi)
e, dove necessario, anche con un supporto legale e giudiziale con il coordinamento degli avvocati di Luppi Legal.
In questo modo affianchiamo ogni cliente a 360 gradi nella definizione delle migliori strategie sia di attacco sia di difesa.

Per approfondire il tema, contattate i nostri Consulenti in Brevetti presso le nostre sedi di Bologna, Modena, Milano.

 

Link di approfondimento

WIPO Press Release (Geneva, March 2, 2021) – Innovation Perseveres: International Patent Filings via WIPO Continued to Grow in 2020 Despite COVID-19 Pandemic

“Ho registrato il mio marchio e ora nessuno potrà più copiarlo!”: questa è una delle convinzioni più ricorrenti tra titolari di una registrazione di marchio, che non tiene conto della possibilità che possano essere concessi marchi identici o simili per prodotti e servizi identici o affini a nome di terzi.

La concessione di una registrazione, infatti, non sempre impedisce questa circostanza ed è onere del titolare del marchio tenere monitorati i registri marchi,  tramite un apposito servizio di sorveglianza, per attivarsi contro possibili violazioni.

 

Il servizio di sorveglianza

Il servizio di sorveglianza consente ai titolari di marchi di essere costantemente aggiornati sui depositi di marchi identici o simili al proprio nei territori di interesse, avendo così la possibilità di agire tempestivamente per contestarne la concessione a livello amministrativo, giudiziale o stragiudiziale.

Si tratta di un quotidiano monitoraggio dei registri, a cui segue una fase di analisi e notifica dei risultati pertinenti al titolare del marchio; alla luce dei risultati pertinenti, viene elaborata la migliore strategia per la tutela del marchio, considerando tutte le circostanze del caso.

 

Strumento di azione tempestiva

Come è d’uso dire in altri settori “è meglio prevenire che curare”: il servizio di sorveglianza spesso permette di “prevenire” le violazioni dando la possibilità di intervenire con tempestività contro le domande di marchio successive; tale servizio permette infatti di accedere – dove disponibile – alla procedura di opposizione nei confronti delle domande pubblicate, che tipicamente prevede tempi di intervento piuttosto stretti.

La procedura di opposizione rappresenta, in un buon numero di casi, una soluzione rapida ed efficace contro possibili violazioni. Nei territori in cui tale procedura non è disponibile, il servizio di sorveglianza permette comunque di potersi attivare con un’azione tempestiva – sia sul piano giudiziale sia sul piano stragiudiziale – perché fornisce importanti informazioni in merito a possibili violazioni che possono avere ripercussioni sul mercato (in tutti i casi in cui il marchio successivo segnalato è già in uso) e non quindi limitate ai soli registri dei marchi.

 

Il servizio di sorveglianza con il Team Luppi, per la difesa attiva del marchio ed il monitoraggio del mercato

Sulla base dell’esperienza del Team Luppi è fondamentale agire tempestivamente contro le violazioni, poiché i diritti derivanti da un marchio potrebbero perdere efficacia o indebolirsi laddove non si intervenga in tempo; il servizio di sorveglianza è dunque un elemento essenziale per una corretta gestione del marchio e per il mantenimento del suo valore.

Con il Team Luppi la difesa attiva del marchio è garantita da una squadra multidisciplinare di professionisti che affiancano il cliente a livello amministrativo, giudiziale o stragiudiziale. Adottiamo questo strumento anche per fornire ai clienti una ulteriore e preziosa fonte di informazioni sui concorrenti o sul trend del mercato di riferimento.

Per approfondire il tema, contattate i nostri Consulenti in Marchi presso le nostre sedi di Bologna, Modena, Milano.

Foto di apertura: collezione privata